Confraternita del Candia e Torta di riso
cenni storiciricercaconfraternite italianedirettivo-consigliostatuto-codiceContattaci

gallerie fotografiche - Massa Confraternita online TV - Massa Spino Fiorito - Massa della tommasina 1948 - Massa Facebook....diventa fan di Confraternita links amici notizie recensioni cartoline da Massa
Fondata in Massa il 15 settembre 1975



         


Spino Fiorito, le piccole grandi Italie del bicchiere
Massa - Castello Malaspina
24-25-26-27 Aprile 2008

 
Oramai si può dire che i motori sono a regime per l’edizione 2008 di Spino Fiorito, la quinta biennale  "delle piccole Italie del bicchiere”, promossa dalla Provincia di Massa-Carrara all’interno del progetto "Identità Immutate" che unisce in una rete solidale piccoli territori italiani custodi della tradizione agricola e artigianale.
 
Torna dal 24 al 27 aprile al castello Malaspina di Massa l’atteso appuntamento che porterà come nelle precedenti edizioni, migliaia di visitatori a salire lentamente il colle della Rocca, che domina la città di Massa, godendo innanzitutto dello splendido panorama che abbraccia insieme Alpi Apuane e mare.
 
Mostra mercato, dibattiti, incontri, degustazioni, premi e molto altro: questo è Spino Fiorito 2008 che porta con sé molte novità. La più importante riguarda l’aspetto mercatale, ovvero la possibilità per i produttori di vendere i propri prodotti.
 
Il tema conduttore di questa  è legato al  rapporto città-campagna, con riferimento all’agricoltura periurbana di questa zona che darà vita  ad un dibattito sul suo futuro.
San Giorgio, una rosa per un libro, è il titolo della giornata dedicata per l’appunto al libro, che permetterà ad editore, biblioteche e circoli culturali di promuovere le loro pubblicazioni. L’iniziativa si lega a quella promossa dalla rivista “Leggere:tutti” e cade a ridosso della festa di San Giorgio e ricalca un antica tradizione Catalana che vede gli uomini regalare una rosa alla donna e ricevere i cambio un libro. L’omaggio è legato alla leggenda che narra di San Giorgio che dopo avere sconfitto il drago raccoglie una rosa nata dal sangue del mostro per donarla alla principessa alla quale aveva salvato la vita.
 
“Bio mio salvaci tu!” sarà un vero e proprio talk show che con l’intervento di importanti sostenitori del settore, come Marco Columbro, ideatore della rassegna viareggina Saporbio, cercherà di dare risposte  alla domanda “Mutamenti climatici e inquinamento ambientale: un’agricoltura senza chimica è la soluzione?”
 
Un appuntamento particolare sarà poi la “degustazione di vino al buio”, un’iniziativa ad offerta libera, il ricavato sarà devoluto, con i partecipanti bendati e guidati da un sommelier d’eccezione, Beppe Bigazzi.
 
La giornata finale si tingerà di rosa con il convegno “Quando le donne scendono in campo”, ovvero “l’imprenditoria femminile: da madonne a donne manager”. Nell’arena, agguerrite e preparate signore, come  Anna Scafuri (giornalista del Tg 1-Economia e responsabile della rubrica “Terra e sapori”), Livia Bertagnolli , vicepresidente nazionale delle Donne  della grappa, imprenditrici  del vino ed altro, rappresentanti della politica e giornaliste, con un unico condottiero: Lamberto Sposini, premiato con lo Spino Fiorito d’oro nell’ultima edizione della kermesse per il suo impegno professionale a favore della difesa e della promozione del made in Italy alimentare.
 
Giornata conclusiva significa anche assegnazione dei premi: in primo luogo lo Spino fiorito d’oro, che vede l’assegnazione ad imprenditori, enologi e giornalisti a livello nazionale e locale.
Ci sono poi tre tipologie, come nella precedente edizione, di premi paralleli: Dop al Top premierà una ricetta non convenzionale, elaborata dagli chef apuani e realizzata con il miele della Lunigiana, l’unico in Italia a fregiarsi della Dop. Il premio Arte, come sempre, coinvolgerà allievi delle scuole: l’opera premiata costituirà il bozzetto per l’annullo filatelico della prossima edizione (l’annullo 2008 è dedicato all’opera vincitrice dell’edizione 2006). Infine il premio “Arredo Verde” dedicato al più bel giardino lungo il percorso che porta al Castello Malaspina.
 
Lungo le quattro giornate torneranno gli appuntamenti con esibizioni folkloristiche, animazioni culturali a tema storico e interazioni con artisti di strada in abito a tema.
Ricco come sempre il parterre degli ospiti: ai già citati Sposini, Bigazzi e  Columbro, si aggiungono Livio Leonardi, autore della trasmissione di Rai 1 Festa Italiana, che assicurerà un passaggio, Domenico Campana, caporedattore dell’Ansa, responsabile dei notiziari specializzati in agroalimentazione e ambiente, Barbara Cannata, autrice di Linea Verde di Rai 1, con le sue telecamere.
Altri passaggi televisivi sono in previsione da Sabato&Domenica, sempre di rai1, a Heat Parade, Rai 2, a Rete37 – Italia 7.
Attualmente sono pervenute adesioni, oltre che dalla nostra regione Toscana, dalle regioni Sicilia, Puglia, Trentino, Liguria , Piemonte,Emilia Romagna, Campania.